fbpx

Ironicamente Taffo

Data:

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Ultima trovata di Taffo Funeral Services che, riguardo alla scatenata movida milanese di sabato scorso, scrive: “Non serviva tutto questo supporto per l’apertura della nostra sede a Milano”.

Cinici ed irriverenti, quelli di Taffo non perdono l’occasione per dire la loro sull’improvvisato party in Darsena a Milano, svoltosi in barba alle normative anti-Covid, e pubblicano su Twitter il loro chiaro ed incisivo messaggio di disappunto.

Il post è immediatamente diventato virale e nel giro di qualche ora ha raccolto oltre 27mila reazioni e quasi 4mila condivisioni.

L’iniziativa dell’agenzia di onoranze funebri è un caso esemplare di real time marketing coscienzioso, volto a sensibilizzare chi ancora prende la pandemia troppo sotto gamba.

Ma l’advertising di Taffo, si sà, è famoso proprio per il suo spirito pungente, open-minded e sempre al passo coi tempi.

L’azienda, nel corso degli anni, ha spesso preso posizione davanti a forti temi socio-politici, non restando indifferente. Alcuni esempi sono il post pubblicato su Instagram a favore dell’eutanasia.

Anche il post in cui vengono difesi i diritti di una persona defunta transgender ha fatto molto parlare di sé. In quell’occasione, Taffo ha mostrato tutta la sua vicinanza verso la comunità LGBT+.

Una cosa è indubbia: l’advertising sfrontato di Taffo funziona ed è la prova lampante che il pubblico vuole affrontare la vita con ironia perché, come diceva Romina Falconi nella hit dell’estate 2019, “Magari muori!”.