fbpx

Nike entra nel catalogo e-commerce di Lidl Spagna

Data:

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Il titano dello sport si unisce al gigante dei discount. Nike, il più grande gruppo di distribuzione di abbigliamento sportivo e moda al mondo, ha recentemente firmato un accordo con Lidl Spagna per vendere una collezione di abbigliamento sportivo low cost attraverso il suo sito web.

IL CATALOGO

La linea di abbigliamento di Nike è disponibile solo sul sito di e-commerce di Lidl e comprende principalmente felpe, t-shirt e pantaloni sportivi per uomo e ragazzo, con prezzi che oscillano tra gli 11,99 € e i 39,99 €.

 

Una particolare attenzione è dedicata agli zaini, che fanno parte della linea Academy Team e si rivolgono al pubblico più infantile.

LE MOTIVAZIONI DI NIKE

Nel caso di Nike, questa nuova alleanza mira ad espandere la sua distribuzione principalmente tra gli acquirenti di fascia più bassa.

Il gruppo sta infatti riducendo la sua rete di distribuzione nell’ambito della sua strategia direct to consumer (D2C), per la quale vuole dare la priorità alla vendita diretta al cliente, soprattutto attraverso il canale online.

L’azienda è da anni immersa in un piano di ristrutturazione aziendale che prevede l’accelerazione della verticalizzazione in quanto il canale wholesale (vendita all’ingrosso) sta perdendo forza a favore della propria distribuzione online.

Infatti, nel 2020 Nike ha registrato una crescita del 30% nell’e-commerce, incoronandosi vincitrice nella classifica stilata da Semrush, azienda di soluzioni di marketing e SEO.

Già nel 2019, prendendo atto della sofferenza del canale dei grossisti, il gigante dello swoosh aveva annunciato di voler ridurre il numero di rivenditori indipendenti. Inoltre si era dichiarato pronto a mettere fine, entro il 2021, alla collaborazione con dozzine di insegne.

Nell’ambito di questa strategia, Nike aveva anche confermato anche la fine della collaborazione con Amazon, attiva dal 2017.

DIETRO ALLA SCELTA DI LIDL

La strategia alla base della scelta della catena di discount è guidata dal tentativo di riposizionamento del Brand che Lidl sta praticando negli ultimi anni.

A muovere le scelte del colosso internazionale, che ha avuto una crescita costante, c’è l’intenzione di attirare un pubblico di fascia media, che vada a sommarsi a quello principale di fascia più bassa.

L’immagine che il discount vuole dare di sé è quella di poter fornire prodotti a prezzi convenienti, che però non hanno nulla da invidiare alle grandi catene di ipermercati per qualità.

Quella con Nike non è la prima alleanza di Lidl con un marchio di moda: nel 2014 ha siglato una collaborazione con Custo Barcelona per il lancio di una capsule collection.

Ricordiamo anche che Lidl ha già fatto autonomamente incursioni nel mercato dell’abbigliamento.

L’anno scorso la vendita di scarpe sportive con i colori e il logo del marchio ha riscontrato l’accoglienza estremamente positiva del pubblico: quella che in un primo momento si presentava come un’edizione limitata di 400 paia, venne esaurita in poche ore. Il che la portò anche ad essere rivenduta su siti come eBay a prezzi esorbitanti.

I prodotti Nike sono in vendita anche sul sito tedesco di Lidl e dovrebbero sbarcare anche in altri paesi europei.

Il Gruppo Schwarz, proprietario di Lidl, è uno dei più grandi gruppi di distribuzione in Europa e nel 2019 ha fatturato 100.000 milioni di euro. La catena di supermercati rappresenta l’80% dei suoi ricavi.

L’azienda è entrata in Spagna 25 anni fa e ha una rete di 600 negozi nel paese. Tra gennaio e ottobre 2020, il marchio è stato tra i dieci maggiori distributori di moda in Spagna per numero di clienti, strappando la sesta posizione a H&M con cinque milioni di acquirenti, secondo Kantar.